News,  Professioni

Il visual merchandising: che cosa fa e come può esserti utile

Oggi il punto vendita deve essere concepito come un luogo di comunicazione prima ancora che dell’acquisto. Questo in tutta onestà è senza dubbio il nodo più critico e al tempo stesso importante che i brand devono risolvere. La rivoluzione dei consumi, che negli ultimi tempi è andata accelerando in modo vertiginoso, ha condotto a un mutamento progettuale dei punti  vendita, che sono diventati sempre più dei veri e propri modelli di comunicazione ricchi di rimandi e corrispondenze creative.

Che cosa si intende per merchandising? Il termine si riferisce alla commercializzazione (portare le merci a disposizione di chi ne è potenzialmente interessato).

Per visual merchandising invece si intende la vendita caratterizzata dal “contatto” diretto tra la merce e la clientela. Il visual merchandising è anche un modo di valorizzare al meglio i prodotti, la famiglia di prodotti, i reparti di un grande store e più in generale il punto vendita local.

Il visual merchandiser conosce molteplici metodi che concorrono a dare al prodotto un ruolo attivo, esalta l’oggetto nella sua presentazione e ambientazione, lo fa parlare e lo rende più visibile e attraente per l’acquisto.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *